logo-btv

Privacy policy del sito web di BANCO delle TRE VENEZIE SpA

In questa pagina si descrivono le modalità di trattamento dei dati personali dei soggetti che intrattengono rapporti con il Banco delle Tre Venezie SpA.
Si tratta di un'informativa che è resa anche a coloro che interagiscono con i servizi web di Banco delle Tre Venezie SpA, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo:
http://www.bancodelletrevenezie.it
corrispondente alla pagina iniziale del sito ufficiale di Banco delle Tre Venezie SpA.

Il "Titolare" del trattamento
A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è Banco delle Tre Venezie S.p.A., che ha Sede Legale e Direzione Generale in Padova . Via G.B. Belzoni 65.

 

INFORMATIVA IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI
(art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n.196)

Il Banco delle Tre Venezie SpA (in seguito: “Banca”), con sede in Padova (Pd), Via G.B.Belzoni 65, in qualità di Titolare del trattamento dei Suoi dati personali, La informa sul loro utilizzo e sui Suoi diritti.

Fonte dei dati personali
I dati personali in possesso della Banca sono forniti direttamente dall’Interessato, da terzi (come, ad esempio, quando altri soggetti legittimati forniscono dati in relazione ad operazioni disposte a Suo favore, come un bonifico o in seguito ad una Sua richiesta) o ricavati da elenchi pubblici.
Finalità del trattamento cui sono destinati i dati
I dati personali sono trattati nell'ambito della normale attività bancaria secondo le seguenti finalità:

1) Finalità connesse ad obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dalla normativa comunitaria
Il conferimento dei dati personali necessari a tali finalità è obbligatorio e il relativo trattamento non richiede il consenso dell’Interessato; in particolare, i dati dovranno essere obbligatoriamente conferiti e dalla Banca trattati -e, se del caso, comunicati alle competenti Autorità – ai fini dell’adempimento degli obblighi previsti in materia di antiriciclaggio dal Decreto Legislativo 21 novembre 2007, n. 231;

2) Finalità strettamente connesse e strumentali alla gestione dei rapporti con la clientela
Il conferimento dei dati personali necessari a tale finalità non è obbligatorio, ma il rifiuto di fornirli può comportare l’impossibilità per la Banca a prestare il servizio. Il trattamento dei dati personali per finalità contrattuali, cioè per eseguire obblighi derivanti dai contratti dei quali l’Interessato è parte, o per adempiere, prima della conclusione di un contratto, a specifiche richieste dell’Interessato, non richiede il consenso;

3) Finalità di identificazione del cliente nell’ambito di alcune operazioni bancarie, tramite esibizione di un documento di identità e talvolta anche attraverso acquisizione di relativa copia, per adempiere a disposizioni normative, per eseguire obblighi derivanti da contratto o per adempiere a specifiche richieste precontrattuali; in questi casi il trattamento non richiede il consenso dell’Interessato;

4) Finalità commerciali cioè per fornire ai clienti informazioni su prodotti, servizi o iniziative della Banca o di terzi, promuovere gli stessi, realizzare ricerche di mercato, rilevare il grado di soddisfazione sulla qualità dei prodotti o servizi offerti anche attraverso l'opera di società specializzate.
Il conferimento dei dati necessari al compimento di tali attività non è obbligatorio ed il loro trattamento richiede il consenso. L’eventuale diniego non pregiudica il mantenimento dei rapporti con la Banca.

Dati sensibili
In relazione a specifiche operazioni o a particolari prodotti richiesti dal Cliente (es.: versamenti a favore di forze politiche, sindacati, assicurazioni vita, infortuni), la Banca può venire in possesso di dati sensibili (ossia dati personali da cui possono desumersi l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni, organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonchè i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale” - art. 4 del d. lgs. n.196/03). In tali casi e previa autorizzazione del Garante, la Banca darà corso a tali operazioni solo con il consenso scritto del soggetto interessato.

Modalità di trattamento dei dati
In relazione alle finalità sopra indicate, i dati personali sono trattati mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità stesse e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.
Con riferimento al trattamento di dati identificativi nell’ambito di alcune operazioni bancarie (punto 3 del paragrafo “finalità”), la produzione e la raccolta di copia di un documento di riconoscimento avviene soltanto quando previsto espressamente da una disposizione normativa o in giustificate ipotesi di necessità di poter dimostrare di aver identificato con modalità più accurate l’interessato (come, ad esempio, nel caso di prestatore sconosciuto di un assegno o di un vaglia). Al di fuori di tali ipotesi, la verifica dell’identità del cliente avviene sulla base di: conoscenza personale, atti già acquisiti; esibizione di un documento di riconoscimento, eventuale annotazione degli estremi del documento.

Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di “responsabili” o “incaricati” del trattamento

La Banca può comunicare, senza che sia necessario il consenso del soggetto interessato, i dati personali in suo possesso a:
• quei soggetti cui tale comunicazione debba essere effettuata in adempimento di un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria. In particolare, essa deve comunicare alla Centrale Rischi della Banca d'Italia alcuni dati personali di affidati, richiedenti fidi ovvero garanti per esposizioni creditizie il cui importo sia superiore al limite minimo di censimento previsto (attualmente, euro 75.000,00). Il gestore della centrale rischi tratterà i dati al solo fine di rilevazione del rischio creditizio e li comunicherà in forma aggregata agli intermediari che abbiano effettuato segnalazioni della specie, i quali li tratteranno per la medesima finalità;
• società eventualmente controllate dalla Banca o collegate ai sensi dell'art. 2359 C.C., che potranno procedere ai trattamenti che perseguono le medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti;
• soggetti terzi al fine di far valere o difendere un suo diritto in sede giudiziaria.

La Banca, può comunicare, con il consenso del soggetto interessato, dati relativi ai propri clienti a società, enti o consorzi esterni che svolgano per suo conto trattamenti:
• per le finalità di cui al punto 2 dell’informativa “finalità strettamente connesse e strumentali alla gestione dei rapporti con la clientela”;
• per le finalità di cui al punto 4 dell’informativa “finalità commerciali”.

Per il perseguimento delle suddette finalità la Banca comunica i dati personali a soggetti, anche esteri, appartenenti alle seguenti categorie:
• società controllate o collegate;
• soggetti che svolgono servizi bancari, finanziari ed assicurativi;
• soggetti di cui la banca offre prodotti e/o servizi;
• soggetti che forniscono servizi per la gestione del sistema informatico della Banca e delle reti di telecomunicazioni (ivi compresa la posta elettronica);
• soggetti che svolgono servizi per l’acquisizione, la registrazione e il trattamento di dati provenienti da documenti o supporti (per es.: assegni);
• soggetti che svolgono attività di lavorazione e trasmissione delle comunicazioni con la clientela (per es.: imbustamento, gestione della posta elettronica);
• soggetti che svolgono attività di archiviazione della documentazione relativa ai rapporti intrattenuti con la clientela;
• soggetti che svolgono attività di assistenza alla clientela (es. call center, help desk, etc);
• soggetti che intervengono nella gestione dei servizi di pagamento e delle reti telematiche, esattorie e tesorerie;
• soggetti che gestiscono sistemi nazionali e internazionali per il controllo delle frodi ai danni delle banche e degli intermediari finanziari;
• soggetti che svolgono attività di recupero crediti;
• soggetti a cui è stato ceduto il credito anche ai sensi degli articoli 1260 e seguenti del codice civile;
• studi o società nell’ambito di rapporti di assistenza e consulenza;
• soggetti che svolgono adempimenti di controllo, revisione e certificazione delle attività poste in essere dalla Banca anche nell’interesse della clientela;
• soggetti che svolgono attività di marketing o indagini di mercato o concorrono alla promozione di prodotti della Banca o di terzi;
• soggetti che rilevano rischi finanziari a scopo di prevenzione del rischio di insolvenza in adempimento a obblighi di legge, in particolare: SIA (Società Interbancaria per l’Automazione ) e Banca d’Italia;
•soggetti privati che rilevano rischi finanziari a scopo di prevenzione del rischio di insolvenza, in particolare CRIF S.p.A. – Bologna.

Per i trattamenti di dati personali effettuati, in tema di crediti al consumo, ai fini della prevenzione e del controllo dei rischi di insolvenza, nell’ambito dei “sistemi di informazioni creditizie” gestiti da soggetti privati o nell’ambito del sistema centralizzato di rilevazione dei rischi di importo contenuto istituito con deliberazione Cicr del 03.05.99 -G.U. 08.07.99 n.158, la Banca rilascia una più dettagliata informativa in conformità al “Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti” (allegato A del d. lgs. n.196/03).

I soggetti appartenenti a tali categorie, i cui nominativi sono riportati in un elenco aggiornato disponibile presso le filiali della Banca, tratteranno i dati ricevuti in qualità di autonomi “Titolari” del trattamento, salvo i casi in cui siano stati designati dalla banca “Responsabili” dei trattamenti dei dati di loro specifica competenza.
Possono, altresì, venire a conoscenza dei dati personali, in qualità di “Responsabili” ed in qualità di “Incaricati” del trattamento, i dipendenti della banca, collaboratori, stagisti, collaboratori esterni adibiti a servizi e/o uffici centrali e della rete di vendita (filiali, promotori finanziari e consulenti di nostra fiducia), nonché strutture, interne ed esterne, che svolgono compiti tecnici, di supporto (in particolare servizi legali, servizi informatici, spedizioni) e di controllo aziendale.

Ambito di diffusione dei dati personali
I dati personali non sono oggetto di diffusione.

Diritti dell’interessato cui all'art. 7 del Decreto Legislativo n.196/03
La informiamo, infine, che l'art. 7 del d. lgs. n.196/03 conferisce agli interessati la possibilità di esercitare alcuni diritti. In particolare, Lei può:
• ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei Suoi dati personali, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
• chiedere di conoscere l'origine dei dati, le finalità e le modalità del trattamento, la logica applicata per il trattamento effettuato con strumenti elettronici;
• ottenere l'aggiornamento, la rettificazione o, se vi è interesse, l'integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
• ottenere l’attestazione che le predette operazioni sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati;
• può opporsi per motivi legittimi al trattamento di dati; l’opposizione è sempre possibile in caso di finalità pubblicitarie, di comunicazione commerciale o di ricerche di mercato.
Le modalità di esercizio dei diritti elencati sono disciplinate dall’art. 8 del d. lgs. n.196/03.

Titolare e Responsabili
Titolare del trattamento dei dati personali è: Banco delle Tre Venezie SpA, con sede in Padova (Pd), Via G.B.Belzoni 65; Responsabile della sicurezza e tutela dei dati personali e per il trattamento dei dati personali acquisiti ed utilizzati per le attività commerciali della Banca è il Direttore Generale.

L'Interessato, sia per conoscere gli altri Responsabili del trattamento sia per l'esercizio dei diritti di cui all’art. 7 del d. lgs. n.196/03, può rivolgersi a: Banco delle Tre Venezie SpA, Direzione Generale, Via G.B.Belzoni 65 – 35121 Padova, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., fax: 049.8208401.
Informativa alla clientela sulla protezione dei dati personali nell’ambito dell’attività di trasferimento dei fondi svolta dalla SWIFT
Per dare corso ad operazioni finanziarie internazionali (ad es. un bonifico transfrontaliero) e ad alcune specifiche operazioni in ambito nazionale richieste dalla clientela, è necessario utilizzare un servizio di messaggistica internazionale.Il servizio è gestito dalla “Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication” (SWIFT) avente sede legale in Belgio.La Banca comunica a SWIFT (titolare del sistema SwiftNet Fin) dati riferiti a chi effettua le transazioni (quali, ad es., i nomi dell’ordinante, del beneficiario e delle rispettive banche, le coordinate bancarie e l’importo) e necessari per eseguirle.

Allo stato, le banche non potrebbero effettuare le suddette operazioni richieste dalla clientela senza utilizzare questa rete interbancaria e senza comunicare ad essa i dati sopra indicati.
Ad integrazione delle informazioni già fornite, sono emerse due circostanze su cui desideriamo informarLa:

a) tutti i dati della clientela utilizzati per eseguire (tutte) le predette transazioni finanziarie attualmente vengono - per motivi di sicurezza operativa - duplicati, trasmessi e conservati temporaneamente in copia da SWIFT in un server della società sito negli Stati Uniti d’America;

b) i dati memorizzati in tale server sono utilizzabili negli Usa in conformità alla locale normativa. Competenti autorità statunitensi (in particolare, il Dipartimento del tesoro) vi hanno avuto accesso – e potranno accedervi ulteriormente – sulla base di provvedimenti ritenuti adottabili in base alla normativa Usa in materia di contrasto del terrorismo. Il tema è ampiamente dibattuto in Europa presso varie istituzioni, in relazione a quanto prevede la normativa europea in tema di protezione dei dati.

Le ricordiamo anche, che l’interessato conserva i Suoi diritti previsti dall’art. 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali.

Questo documento è disponibile anche in pdf

Cookies (EU Cookies Law)
Con riferimento al provvedimento del Garante della privacy per la protezione dei dati personali, n. 214, 8 maggio 2014, si comunica che il sito internet di Banco delle Tre Venezie Spa, visitabile all'indirizzo www.bancodelletrevenezie.it, fa uso di cookies temporanei di sessione che vengono eliminati alla chiusura del browser e che non implicano la memorizzazione permanente di alcun dato dell'utente.

Banco delle Tre Venezie SpA